In tema di conversioni dei permessi per minore età, così come disposto dall’art. 32 del TUI, è richiesto il parere del Ministero del lavoro e delle politiche sociali affinché la Questura operi la conversione in senso favorevole.

Come ben noto, il parere del Ministero, si fonda sulla dimostrazione che il cittadino straniero, all’epoca minore, abbia seguito un percorso d’integrazione sociale e civile con buoni risultati.

Non tutti sanno però che detto parere, non è vincolante per la Questura, la quale può a propria discrezione anche discostarsi dal parere del Ministero del lavoro.

Vi riportiamo una recente sentenza del Consiglio di Stato il quale da ragione al ricorrente ribadendo i principi secondo i quali la Questura può autonomamente concedere la conversione anche nel caso in cui il Ministero del lavoro abbia dato parere contrario.

Conversione_pse_minori_lavoro

Condividi:

Di admin